Close Call-Surviving The Impossible

Marena Bruno
Marena Bruno

Close Call-Surviving The Impossible

Saltare da un blocco all’altro è fantastico. In un mondo aperto, è meglio. Lontano dalle mappe in cui colleghiamo i salti da un livello all’altro, Chiudi chiamata ci fa interpretare il ruolo di un povero uomo sfortunato che ha appena subito un incidente aereo. Ovviamente è l’ultimo sopravvissuto e deve trovare aiuto. Ovviamente, questo è un pretesto per concatenare i salti.

È piuttosto carino ...

È piuttosto carino …

Dove la mappa è interessante è il suo mondo semi-aperto. In realtà non avrete un unico percorso per raggiungere il resto della mappa, ma diversi percorsi che sceglierete in base ai vostri gusti … Una decisione intelligente dell’autore che ci permette di non opporci indefinitamente allo stesso livello. Almeno finché non ti fermi ovunque.

I miei polpacci funzioneranno, per così dire

I miei polpacci funzioneranno, per così dire.

La difficoltà è molto ben bilanciata, né troppo semplice né troppo difficile. Alcuni passaggi saranno più difficili di altri, ma mai al punto da scoraggiarti (a meno che tu non sia davvero un principiante). Colleghiamo così i corsi senza insoddisfazione, una qualità di tutto rispetto. La durata della vita è onorevole anche se forse un po ‘breve … Attendi dai 30 ai 45 minuti per finirla.

Stanza segreta.  Non molto seducente

Stanza segreta. Un po ‘civettuolo!

Per finire con le parti positive della mappa, queste sono le costruzioni. Infatti, se questi non sono eccezionali, rimangono molto belli, ed è un vero piacere salire su una torre, saltare tra le nuvole o anche fare una specie di tree climbing minecraftiano …

2015-11-17_17.36.30

Questo è un villaggio … con tanto TNT …

Ma Chiudi chiamata non è esente da difetti. Esci da lì. Infatti, se la voglia di creare un mondo semi-aperto è rispettabile, il creatore non sviluppa questa idea, e ci accontentiamo di seguire, come pecore Panurge, il corso proposto nonostante le varie soluzioni proposte. Non che l’esperienza di gioco sarà nulla (perché i passaggi multipli offerti rimangono piacevoli), ma è piuttosto frustrante. Le costruzioni possono essere attraenti, ma è tutta un’altra questione di movimento terra. Questo è in punti piuttosto brutti e molto irregolari, il che purtroppo contrasta con le strutture proposte. E infine (mai 2 senza 3 ricordate), l’autore insiste nel metterci in modalità di gioco 0 (ovvero sopravvivenza), che potrebbe essere ben sfruttata … se lo fosse. Qui è rigorosamente per niente … A proposito, l’autore ha messo delle aree segrete sulla mappa, ma il loro interesse è nullo. Le cose trovate nei box delle zone citate non servono, e ad un certo punto ci si chiede dove volesse andare il creatore …

CONCLUSIONE

Chiudi chiamata resta una buona mappa che, nonostante i suoi difetti, offre una piacevole esperienza di gioco, dotata di sfida di tutto rispetto e costruzioni che non dispiacciono al giocatore. Skolion ci offre una mappa di salto onesta che è abbastanza rispettabile. Non necessariamente molto spinta fino alla fine, la dimensione del mondo semi-aperto rimane interessante e potremmo rimpiangere il fatto che l’autore non abbia sviluppato lo scenario (crolla e poi va bene). Anche il finale è spericolato, il che è un peccato. Tuttavia, Chiudi chiamata è da provare, e peccato se non è perfetto!

Maggior parte:

+ Le costruzioni;

+ Difficoltà molto ben gestita;

+ Mondo semi-aperto …

Quelli più piccoli:

– … ma non abbastanza sviluppato;

– Terformado;

– Scenario lasciato sulla strada;

– Bene.

INFORMAZIONE

Creatore: Skolion

Versione: 1.8.0

lingua inglese

Multigiocatore: sì

Difficoltà: tranquilla

Gameplay: sopravvivenza

Scarica: Clicca qui

Corretto da TheShining & Dartasen

Riconoscere per dare questo post!
Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *