Oltre la presa

Donato Marino
Donato Marino

Oltre la presa

Probabilmente conosci Pirati dei Caraibi, questo è certamente con Johnny Depp come linea principale. Ebbene eccoci di fronte a una simile avventura. Andiamo avanti nel cuore di un’entusiasmante avventura, inizialmente un documento ci dice che siamo un evaso, pensavamo di essere scampati alle grinfie del nostro carceriere, ma ci viene riprovato. Edward dice che “Blood Beard” è tornato dopo aver scoperto che siamo ancora vivi, furiosi, quindi decide di sterminarci una volta per tutte, lanciandoci contro un candelotto di dinamite. Riusciamo però ad evitarlo per poco e l’esplosione provoca poi una frana aprendo un corridoio verso l’uscita della grotta.

Purtroppo le nostre avventure non finiscono qui, lontano da lì, ci troviamo subito a confrontarci con la realtà: siamo indifesi su un’isola, soli con la nostra coscienza (e creature alle nostre spalle ovviamente). Ci ritroviamo quindi nei panni di Tom Hanks in Solo in the World.

Peccato che Wilson non sia presente ... X)

Peccato che Wilson non sia qui …

Durante il nostro viaggio e la nostra avventura, incontreremo varie creature che vivono sull’isola, a cominciare dal granchio (quasi innocuo) e arrivando fino agli arcieri a guardia di alcune segrete oltre a tante altre creature.

Mmm con un po 'di salsa ...

Mmm con un po ‘di salsa …

Per riassumere velocemente la storia per voi: dopo essere usciti dalla metropolitana sotterranea: inizieremo la nostra avventura su un’isola, è abbastanza grande e completamente libera di esplorare. Seguiamo le orme di un uomo assunto su una nave pirata abbandonata dalla maggior parte dei membri dell’equipaggio (cosa che non sarebbe mai accaduta sulla Perla Nera ^^). Apprendiamo che l’equipaggio ha “raggiunto” la terra (la loro vasca è stata spinta contro una roccia). Ma per il Capitano Edward non importa perché ha trovato una mappa del tesoro e vuole trovarla a tutti i costi, tenerla per sé e non condividerlo con i suoi uomini, inoltre è che sono scappati (per paura di essere più tardi rimosso dal capitano). Ma di questa ciurma ci sono ancora due uomini: un personaggio di Arbogast Valbert, di cui seguiamo la storia con il suo diario di bordo, e John (un altro membro dell’equipaggio), due uomini che non pensavano di salvare le loro vite e che sono rimasti con lui .

Povero John

Povero John!

Nel corso della storia, dovremo esplorare alcuni dungeon, rimuovere ciò che è contenuto in esso (tutti i tipi di esseri), ma per farlo dobbiamo risolvere alcuni enigmi o anche enigmi abilmente pensati (in modo da non confonderti Ti metto il disponibile nel libro di testo) e siamo condannati a finirli, visto che siamo prigionieri dell’isola da un certo Erk “nota in particolare: questo mi dice qualcosa …”

Facile questo puzzle ... Oh sì, davvero è ancora il tutorial ^^

Abbastanza facile questo puzzle … Oh sì, davvero è ancora il tutorial.

Alcuni enigmi mi fanno curiosamente pensare al primo Tomb Raider.  Apriamo le valvole!

Alcuni enigmi mi fanno curiosamente pensare al primo Tomb Raider. Apriamo le valvole!

Ci vorranno dalle 3 alle 5 ore per raggiungere la fine di questa avventura mentre esplori gli angoli di questa mappa. Il tempo necessario per finire dipenderà dal fatto che tu stia facendo la storia allo stesso tempo o se ti stai prendendo il tempo per ammirare il paesaggio riccamente dettagliato. C’è anche un sistema che ti aiuta a superare un ostacolo se non riesci a evitare di barare, gentilmente me lo dirai, tuttavia se questo sistema è alleato della tua “Vergogna”: più usi e più la tua vergogna cresce, allora è non essere sensibile alle risate che sentirai ogni volta che la tua vergogna aumenta.

La tua vergogna sarà visibile in questo rettangolo in alto a destra.  Non esitare a dirci quanto eri :)

La tua vergogna sarà visibile in questo rettangolo in alto a destra. Sentiti libero di dirci fino a che punto è arrivata la tua vergogna 🙂

Per aggiungere più difficoltà e per perpetuare l’atmosfera della mappa, possiamo quindi affrontare una sfida che è quella di trovare i 128 smeraldi distribuiti sulla mappa. Qualche sfida à la Jak and Daxter, che sicuramente delizierà i puristi e coloro che hanno trovato la mappa non abbastanza difficile per i loro gusti, ma ti assicuro che questa mappa non è così semplice come potresti pensare: tornerai spesso al tuo ultimo salvataggio Il punto era non prestare attenzione all’attivazione di una trappola o affrontare nemici troppo forti.

La musica a 8 bit presente non è ripetitiva, piacevole da ascoltare e delizierà i primi fan e nostalgici come me, soprattutto perché è stata interamente prodotta dall’autore della mappa.

Stai tranquillo, ci sono molti punti di controllo sulla mappa che ti consentono di salvare i tuoi progressi, l’unico problema che ho osservato è che dopo un certo numero di salvataggi il gioco potrebbe bloccarsi (ma stai tranquillo: il backup è ancora in fase di considerazione).

La persona nascosta dietro questa creazione non è al suo primo tentativo, questa mappa è il seguito di Forgotten in the hold, è stata creata da Erk de Furibard, un mappatore francese (Cocorico), sul quale vi suggerisco di (ri) vedere la nostra prova . qui: http://ggstudio.eu/1-5-2forgot-in-the-hold/.

Ora, e per darti un assaggio della mappa prima di andare scaricalo quiTi consiglio di guardare il trailer qui sotto:

Corretto da Dartasen

Riconoscere per dare questo post!
Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *