Robocraft [1.6.6]

Leonardo Riva
Leonardo Riva

Robocraft [1.6.6]

La mod Robocraft aggiungerà un nuovo minerale: ilalluminio, con cui puoi realizzare 3 robot che ti seguiranno ovunque e avranno scatole integrate.

Presentazione video

L’alluminio è raro come il ferro, utilizzabile con tutti i tipi di plettri e gocce polvere di bauxite quando lo minerai.

In questa foto vediamo blocchi di alluminio e polvere di bauxite (a terra).

Per prima cosa avrai bisogno macchina per elettrolisi, questo funge da forno ma serve solo per trasformare la polvere di bauxite in una bacchetta di alluminio.

Largo ai robot!

Per prima cosa avrai bisogno ruote !

Quindi puoi creare 3 di questi robot:

Il semplice robot

Il semplice robot perde facilmente la vita e contiene una scatola per due persone (accessibile facendo clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi del robot).

Il robot rinforzato

Il robot rinforzato non perde la vita e contiene anche un baule per due persone.

Il robot curativo

Il robot curativo perde la vita abbastanza facilmente, contiene una scatola unilaterale in cui puoi posizionare zap in modo che guarisca automaticamente gli altri robot.

Nota: Non riesce sullo schermo, non è necessario mettere 2 ruote in basso a destra.

Zap:

Creando questi tre “robot”, otterrai un solo chip che non puoi posizionare a terra. Per questo avrai bisogno Fabio de Mafias :

Puoi quindi, posizionando il tuo robot nella casella in alto e ad esempio il carbone in quella in basso, visualizzarlo e ti seguirà sempre.

Per poterlo controllare (farlo camminare o “sedersi”) avrai bisogno di un telecomando, quindi fai clic destro su di esso per cambiarne lo stato.

> Installazione

1 / Scarica Robocraft, ModLoader e Turbo Model Thingy

2 / Apri .minecraft bin minecraft.jar per WinRar

3 / Trascina tutte le cartelle / file Robocraft, ModLoader e TurboModelThingy in minecraft.jar

4 / Elimina META-INF.

5 / Avvia Minecraft!

> Collegamenti

Robocraft
ModLoader
Turbo Model Thingy

Riconoscere per dare questo post!
Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *